PETTOLE DI SANTA CECILIA deliziose frittelle della TRADIZIONE TARANTINA

Oggi vediamo insieme come fare le pettole di Santa Cecilia.

Come nacquero le pettole di Santa Cecilia? La storia racconto che proprio in questo giorno una signora di Taranto stava preparando l’impasto per il pane. Attratta dalla musica degli zampognano, uscì di casa e li segui per tutti i vicoli della città. Tornata a casa si accorse che l’impasto era troppo lievitato e, per non buttarlo, lo frisse a cucchiaiate. Questa ricetta piacque tantissimo ai sui figli e fu chiamata “pettole“, come piccola  “pitta“, una focaccia tipica di Taranto.

PETTOLE DI SANTA CECILIA

Chef: Michelina Mellone
Le pettole sono soffici palline di pasta lievitata e fritta, che si preparano il giorno di Santa Cecilia e nelle festività natalizie. Devono essere servite rigorosamente calde e sono squisite sia dolci, coperte di zucchero, che salate.
4.75 da 20 voti
Stampa Salva Pin Condividi su Facebook
Preparazione 20 min
Cottura 10 min
Lievitazione 2 h
Tempo totale 2 h 30 min
Portata Antipasti
Cucina Italiana
Porzioni 4 Persone
Calorie 180 kcal

Ingredienti  

Iscriviti sul nostro gruppo Facebook, cliccando qui e partecipa anche tu con ricette e consigli.

Cosa occorre per fare le pettole di Santa Cecilia

  • 500 g farina metà 00 e metà semola
  • 1/2 cubetto lievito di birra
  • 10 g sale
  • 700 ml acqua
  • 1/2 cucchiaio olio evo

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Puoi anche riceverle via email, iscrivendoti gratis alla nostra Newsletter.

Preparazione della ricetta
 

Come fare le pettole di Santa Cecilia

    Preparare l’impasto

    • Versare in una ciotola capiente la farina, il lievito e l’olio, aggiungere l’acqua tiepida poco per volta.
    • L’impasto deve risultare morbidissimo, quasi liquido; aggiungere il sale e lavorare benissimo la pasta, amalgamando con la mano o con una frusta per mescolare l’impasto.

    Far lievitare l’impasto

    • Coprire la ciotola con la pellicola e una tovaglia, lasciarla lievitare sino al raddoppio.

    Friggere le pettole

    • Prendere un cucchiaio d’impasto e friggere in olio caldo. Proseguire così fino a terminare l’impasto.
    • Le pettole di Santa Cecilia possono essere farcite oppure gustate semplici: passate nello zucchero o nel sale in versione salata.

    1 commento su “PETTOLE DI SANTA CECILIA deliziose frittelle della TRADIZIONE TARANTINA”

    Lascia un commento

    Recipe Rating




    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.