Vai al contenuto
Home » Come riciclare la frutta secca in cucina: idee sfiziose da non perdere

Come riciclare la frutta secca in cucina: idee sfiziose da non perdere

  • Serena 
  • 4 min read
riciclare frutta secca cucina

Avanzi di frutta secca? Ne avete comprata troppa e non sapete cosa fare? Nessun problema! L’uso della frutta secca in cucina apre a infinite possibilità. Non solo fa bene, in quanto è ricchissima di nutrienti, ma l’aspetto più versatile è che può essere usata per ricette dolci e salate. Scopriamo insieme come riciclare la frutta secca in cucina: vi diamo idee, suggerimenti e consigli.

Perché mangiare la frutta secca fa bene

Anzitutto, dobbiamo considerare che la frutta secca è ricca di nutrienti essenziali come vitamine, minerali, fibre e antiossidanti. Consumarla regolarmente ci permette di ottenere tantissimi vantaggi: la presenza di grassi monoinsaturi e polinsaturi aiutano a ridurre il livello di colesterolo cattivo nel sangue. Non solo: la frutta secca è indubbiamente calorica, ma c’è un aspetto da considerare: apportando fibre e proteine in quantità, contribuisce a un certo senso di sazietà. Cosa ne consegue? Ci aiuta a controllare l’appetito e il peso! Ecco perché come primo consiglio vogliamo dirvi come integrare questo ingrediente nei pasti quotidiani.

Quando usare la frutta secca? I pasti quotidiani

frutta secca dolci
frutta secca dolci

Come anticipato, questo ingrediente è enormemente versatile, ma non sottovalutiamo il suo apporto di grassi sani, proteine e fibre: una fonte nutrizionale eccellente. Il metodo principale per riusare la frutta secca è quello di incorporarla nelle nostre insalate. Un’insalata arricchita con noci, mandorle o pistacchi è sostanziosa e invitante: quindi, spazio alla frutta secca come topping. Plus: è un topping perfetto anche per lo yogurt al mattino.

Un altro modo per sperimentare in cucina è aggiungere la frutta secca ai panificati: noci e mandorle possono essere tritate o messe intere nell’impasto di pane, focacce e torte. Al di là del profilo nutrizionale, che indubbiamente ne risente in positivo, dà quel tocco di sapore in più, una consistenza da non sottovalutare.

Ricette con la frutta secca

Stimoliamo la nostra creatività in cucina con ricette innovative. Quale? Che ne dite di un bel risotto con prugne secche e speck? L’abbinamento tra prugne e speck crea un contrasto davvero sorprendente, molto sapido e ricco. Sì, questo piatto soddisfa persino i palati più esigenti!

In alternativa, vi proponiamo i datteri in insalata con quinoa, mandorle e menta. Il piatto è equilibrato, aromatico, perché la freschezza della menta e la croccantezza delle mandorle risultano davvero buonissime. Molto interessante è poi il tiramisù alle albicocche secche, da ammollare in un liquore o vino aromatizzato a piacere (come il Marsala).

Questo ingrediente si sposa davvero con tutto: dà un tocco croccante ai sughi, arricchisce le carni, ma soprattutto si abbina bene ai formaggi. Pensiamo alla classica combo formaggio e noci: a dir poco imperdibile. Poi, è anche perfetto per crostate, creme al cucchiaio, torte soffici.

Idee dall’antipasto al dolce

frutta secca tagliere
frutta secca tagliere

Veniamo a una carrellata di idee dall’antipasto al dolce per riciclare la frutta secca avanzata. Iniziamo dagli antipasti: che ne dite delle polpettine di baccalà in crosta di frutta secca, o un plumcake salato con frutta secca? O ancora una ricetta versatile, perfetta anche come contorno: finocchi gratinati con nocciole. Quel crunch a cui non sappiamo proprio dire di no!

Ancora un’idea per un risotto dal sapore spaziale: con taleggio, funghi e nocciole. Il risultato è a dir poco perfetto. Il pistacchio rientra nella frutta secca: spazio all’inventiva con pasta al pesto di pistacchio, sia con salsiccia o mortadella, oppure una versione gourmet con gamberi e scampi.Infine, tante idee per i dolci: biscotti zucca e noci, biscotti alle noci pecan, crostata con fruttasecca, barrette di cioccolato e frutta secca… insomma, non buttate mai questo ingrediente, nemmeno se le dosi non sono sufficienti per preparare una delle ricette. Provate a mixare, sperimentate: la cucina, del resto, è proprio questo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.