Vai al contenuto
Home » MARITOZZI ALLA RICOTTA E GOCCE DI CIOCCOLATO, METODO MONTERSINO

MARITOZZI ALLA RICOTTA E GOCCE DI CIOCCOLATO, METODO MONTERSINO

Prima di iniziare, è necessario fare alcune premesse.

Il suggerimento è che per preparare il W360 di farina, usiate 180 g di W400 e 320 g di W330.

Meglio fare tutto in giornata cominciando la mattina alle 6 e sfornando alle 16.

Potete anche lasciare l’impasto in frigo tutta la notte e formare ed aspettare la seconda lievitazione la mattina del giorno dopo in modo da offrire una colazione calda di forno e fragrante più che mai.

Si potrebbe anche fare con solo w 330 perchè l’impasto si gestisce in assoluta facilità senza problemi di incordatura o altro, ma questa è una mia idea e che verificherò al più presto.

Maritozzi alla ricotta e gocce di cioccolato (Metodo Montersino)

Chef: Antonella Audino
I maritozzi, ma nella versione Montersino. Ricotta e gocce di cioccolato, per un dolce super!
Vota la ricetta!
Stampa la ricetta Condividi su Pinterest
Preparazione 1 ora
Cottura 30 minuti
Tempo totale 1 ora 30 minuti
Portata Dessert
Cucina Italiana
Porzioni 15 maritozzi
Calorie 200 kcal

Ingredienti  

Cosa ci serve per preparare i maritozzi

Per i maritozzi

  • 500 g farina W360
  • 15 g lievito di birra fresco
  • 80 ml latte fresco intero
  • 175 g Uova intere
  • 90 g zucchero
  • 15 g miele
  • 8 ml Rum
  • 175 g burro morbido a pezzettini
  • 1/2 arancia solo zeste

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il canale Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità. IL TUO NUMERO DI TELEFONO NON LO VEDRÀ NESSUNO!!

Puoi anche riceverle via email, iscrivendoti gratis alla nostra Newsletter.

Per la farcia

  • 700 g ricotta ben scolata
  • 80 g zucchero
  • 1 cucchiaino Estratto di vaniglia
  • q.b. gocce di cioccolato surgelate

Preparazione della ricetta
 

Come preparare i maritozzi

  • Sciogliere in planetaria nel latte a temperatura ambiente il lievito e versare la farina, lo zucchero, le uova, il miele, il Rum, la vaniglia, le zeste dell’arancia; unica variante alla ricetta del maestro che prevede il limone e cominciamo ad impastare a velocità ridotta per circa 8 minuti.
  • Dobbiamo avere un impasto incordato, abbastanza lavorato ed inserire il burro morbido, ma non a pomata, ed il sale e proseguire per altri 5 minuti o per lo meno fino ad ottenere un impasto liscio e ben lavorato ed elastico.
  • Raccogliamo l’impasto, mettiamo in ciotola e rincalzare da sotto fino ad ottenere una bella sfera; sigilliamo con pellicola e mettiamo a lievitare al raddoppio ad una temperatura di 28°, come nel forno con lucina accesa.
  • Rompiamo la lievitazione impastando in ciotola leggermente, poi rincalziamo nuovamente e, sempre sigillando con pellicola, mettiamo in frigo per tre ore.
  • Passato questo tempo tiriamo fuori la ciotola e spezziamo in uguali grammature (io consiglio 30 g) e formiamo delle palline e poi dei cilindretti, che arrotoleremo com una chiocciolina.
  • Sigilliamo con pellicola e facciamo lievitare ancora al calduccio per circa 40 minuti.
  • Spennelliamo con latte ed inforniamo a 180° per circa 12 minuti.
  • Sfornando, lucidiamo con pari peso acqua e zucchero, che avremo portato a bollore e fatto raffreddare. Quando cominciamo la preparazione mettiamo a scolare la ricotta per qualche ora.
  • Uniamo lo zucchero a velo e lavoriamo con una frusta a mano, lasciando la ricotta cremosa.
  • Se vuoi ricevere offerte strepitose, selezionate per te da Amazon, iscriviti gratis al canale Telegram, cliccando qui oppure al canale Whatsapp, cliccando qui. IL TUO NUMERO DI TELEFONO NON LO VEDRÀ NESSUNO!! In alternativa clicca qui, per trovare Tutto ciò che cerchi per la tua casa

  • Aggiungiamo le gocce di cioccolata fredde di congelatore così non si scioglieranno e non sbaveranno la ricotta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.