Non buttare gli scarti del cavolfiore. Usali per fare questa strepitosa ricetta!

Oggi ti proponiamo una vellutata di scarti di cavolfiore (foglie e cimette) e patate, pesto di foglie di sedano e cimette di cavolfiore cotte al vapore. Una ricetta deliziosa e tutti chiederanno il bis.

Vellutata di cavolfiore

Iscriviti sul nostro gruppo Facebook, cliccando qui e partecipa anche tu con ricette e consigli.

Ti potrebbero piacere…

vellutata di carciofi

vellutata di piselli light

vellutata di barbabietole e porri

vellutata di broccoli

Vellutata di cavolfiore

Chef: Simone Mastrantonio
Hai mai pensato di utilizzare gli scarti del cavolfiore per realizzare ricette gustose e saporite? Oggi te ne proponiamo una, alla quale non potrai resistere!
Stampa Salva Pin Condividi su Facebook
Preparazione 30 min
Cottura 30 min
Tempo totale 1 h
Portata minestre e zuppe
Cucina Italiana
Porzioni 2 Persone
Calorie 150 kcal

Ingredienti  

Ingredienti vellutata di cavolfiore per 2 persone

    Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

    Puoi anche riceverle via email, iscrivendoti gratis alla nostra Newsletter.

    Per la vellutata

    • 2 patate medie
    • Cimette e foglie di un Cavolfiore di circa 1 kg
    • 2 cucchiai olio evo
    • 1/2 cipolla
    • 1 cucchiaio burro
    • 1/2 bicchiere vino bianco
    • 1 bicchiere latte
    • Acqua calda o brodo vegetale q.b.
    • Sale

    Per il pesto

    • 40 g foglie di sedano
    • 35 g parmigiano reggiano grattugiato
    • 20 g mandorle pelate
    • 1/2 spicchio d’aglio
    • 50 ml olio evo
    • Sale q.b.
    • Cimette di cavolfiore
    • Olio
    • pepe nero

    Preparazione della ricetta
     

    Come utilizzare gli scarti di cavolfiore

      Preparare la vellutata

      • Sbucciare le patate e tagliarle a tocchetti piccoli.
      • Tagliare anche le foglie di Cavolfiore e la cipolla a fettine sottili.
      • Far scaldare in pentola l’olio con il burro, aggiungere le verdure e mescolare per 5 minuti.
      • Sfumare con il vino bianco e, una volta evaporato, coprire le verdure a filo con acqua o brodo; versare il latte, regolare di sale e farle cuocere fino a che non saranno morbide.
      • Frullare con il minipimer e aggiustare di sale se necessario. Tenete la vellutata in caldo.

      Preparare il pesto

      • Frullare con il mixer a intermittenza tutti gli ingredienti in modo da non scaldare l’olio; se fa fatica a tritarsi usare poca acqua.
      • Portare ad ebollizione l’acqua e posizionare le cimette di cavolfiore avanzato all’interno di un cestello di bambù coperto da un foglio di carta forno con dei buchi, per permettere al vapore di salire.
      • Farle cuocere per circa 10 minuti, controllando il grado di cottura con uno stecchino.
      • Versare all’interno del piatto la vellutata, con un cucchiaio formare una riga di pesto di sedano, posizionare accanto le cimette al vapore e completare con olio e una spolverata di pepe nero macinato.

      Lascia un commento

      Recipe Rating




      Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.