Vitello tonnato: il piatto piemontese che non passa mai di moda

Vitello tonnato: un antipasto in voga dagli anni ’80, in pratica l’equivalente del cocktail di gamberetti.

Piatto tipico della tradizione piemontese, il vitel tonné! Esistono due modi per prepararlo: uno alla “maniera antica”, in cui non si butta via niente del vitello, e in cui la carne non viene cotta nel brodo, ma viene fatta arrosto e l’altro che conosciamo tutti e lo spieghiamo in questa ricetta.

Il punto focale di questo piatto è, oltre al vitello e alla sua morbidezza, ovviamente la salsa tonnata, che unisce il gusto della carne a quello del pesce in un mix esplosivo di gusto.

Da provare: straccetti di vitello con zucchine e pomodorini, spezzatino di vitello in umido, fettine di vitello alla pizzaiola e spezzatino di vitello alla cacciatora.

Vitello tonné

Chef: Loredana Garbini
Il vitello tonnato, noto anche come "vitel tonné". La sua caratteristica è che deve rimanere tenero da sciogliersi in bocca. Un antipasto sfizioso e sempre in voga da più di 40 anni!
5 da 1 voto
Stampa Salva Pin Condividi su Facebook
Preparazione 10 min
Cottura 1 h
Tempo totale 1 h 10 min
Portata Antipasti
Cucina Italiana
Porzioni 4 persone
Calorie 300 kcal

Ingredienti  

Iscriviti sul nostro gruppo Facebook, cliccando qui e partecipa anche tu con ricette e consigli.

Cosa ci serve per preparare il vitello tonnato

    Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

    Puoi anche riceverle via email, iscrivendoti gratis alla nostra Newsletter.

    Per il vitello

    • 800 g. vitello Magatello
    • 1 carota media
    • 1 cipolla dorata media
    • 1 piccola costa di sedano
    • 1 spicchio d’aglio facoltativo
    • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
    • sale qb
    • 1 bicchiere di vino bianco ml 200-250,

    Per la salsa tonnata

    • 2 uova medie
    • 200 g. tonno sott’olio
    • 5 acciughe
    • 5 capperi

    Preparazione della ricetta
     

    Come preparare il vitello tonnato

      Preparare la carne

      • Pelare la carota, pulire la cipolla ed il sedano.
      • Tagliare tutto a pezzi e mettere da parte.
      • In una pentola alta disporre la carne, aggiungere le verdure tagliate, lo spicchio d'aglio sbucciato e il vino.
      • Ricoprire con acqua fredda, aggiustare con un pizzico di sale e l’olio extravergine d’oliva.
      • Portare a bollore, mettere il coperchio e cuocere per 40-45 minuti.
      • Man mano che la carne cuoce, togliere la schiuma di cottura.
      • Una volta cotta la carne, toglierla dalla pentola e metterla a raffreddare (possiamo anche metterla in frigo con la pellicola).

      Preparare la salsa tonnata

      • Prendere 1/3 del brodo e fare restringere per qualche minuto a fuoco alto.
      • Togliere anche le verdure e mettere da parte.
      • Immergere le uova in un pentolino con acqua fredda, porre sul fornello e calcolare circa 8-10 minuti dall'ebollizione.
      • Togliere le uova e metterle in una ciotola con acqua fredda.
      • Sbucciarle e tenerle da parte.
      • In un mixer inserire il tonno sgocciolato, le uova tagliate, i capperi, le acciughe.
      • Frullare il tutto fino ad ottenere una crema.
      • Aggiungere un goccio di brodo, ma non troppo, e mezza carota.
      • Dovremo ottenere una crema morbida, ma non troppo liquida.
      • Tagliare a fettine sottili la carne.
      • Dispprla in un piatto e spalmare la salsa tonnata sopra ad ogni fetta.
      • Coprire il vitello tonné con un foglio di pellicola.
      • Servire con verdure a piacere.

      2 commenti su “Vitello tonnato: il piatto piemontese che non passa mai di moda”

      Lascia un commento

      Recipe Rating




      Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.