KUGELHUPF, CIAMBELLA VIENNESE

Ciambella viennese: un dolce tipico, dal gusto tipicamente nordico.

Mangiala a colazione, tuffandola nel latte caldo. Una esplosione di gusto.

Curiosità: si tratta di  un dolce della tradizione pasticcera austriaca, che vanta tante varianti.
Il nome? Deriva dal tipico stampo a forma di ciambella, che somiglia a un copricapo turco.

Ciambella viennese

Chef: Mary Nico Calascione
Oggi prepariamo insieme una ciambella viennese, la Kugelhupf.
Stampa Salva Pin Condividi su Facebook
Preparazione 20 min
Cottura 25 min
Tempo totale 45 min
Portata Crostate e Torte da colazione
Cucina Italiana
Porzioni 10 porzioni
Calorie 200 kcal

Attrezzatura

Iscriviti sul nostro gruppo Facebook, cliccando qui e partecipa anche tu con ricette e consigli.

  • 1 Stampo della capacità di 2 lt. di acqua

Ingredienti  

Cosa ci serve per preparare la ciambella viennese

  • 300 g. di farina manitoba
  • 150 g. di burro
  • 95 g. di zucchero
  • Lievito di birra secco 4 gr
  • 50 ml di latte
  • 75 ml di acqua
  • 2 Uova
  • 2 Tuorli
  • 25 g. di Uvetta sultanina o gocce di cioccolato
  • 25 g. di arancia candita
  • 5 g. di sale
  • Scorza di 1 arancia grattugiata
  • 1 cucchiaino di miele
  • Mandorle per la decorazione

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Puoi anche riceverle via email, iscrivendoti gratis alla nostra Newsletter.

Preparazione della ricetta
 

Come preparare la ciambella viennese

  • Mescolare l’acqua appena tiepida con il lievito, il miele e 75 gr di farina, coprire con pellicola. Dopo circa 45′ (deve gonfiare) unire gli albumi, il resto della farina 225 g, alternandola al latte e mescolare con la foglia a bassa velocità.
  • Aggiungere il sale e aumentare la velocità, incordare (ci vorranno 10 minuti). Ridurre appena la velocità ed unire 1 tuorlo, alla ripresa dell’incordatura aggiungere altri 2 tuorli e metà dello zucchero. Incordare di nuovo ed unire l’ultimo tuorlo, il resto dello zucchero, poi incordare ancora molto bene.
  • Aggiungere, poco alla volta, il burro morbido, insieme alla buccia di arancia e incordare, aumentando la velocità dell’impastatrice, l’impasto dovrà presentarsi lucido e ben legato, ci vorranno circa 20/25 minuti.
  • Verso la fine, gli ultimi 5 minuti, finire di incordare inserendo il gancio. Per ultimo aggiungere l’uvetta (o gocce) e l’arancia candita.
  • E’ possibile aggiungere un cucchiaio raso di farina dopo il burro, per aiutare l’incordatura, ma non di più, per non snaturare l’impasto.
  • Porre in una ciotola, coprire con pellicola e dopo 40/50 minuti (assicurarsi che parta la lievitazione), mettere in frigo in una zona sui 7/8 gradi per circa 6/8 ore. Tirare fuori dal frigo e, dopo 30′ minuti, rovesciare sul tavolo infarinato e dare le pieghe del tipo 2, dovremo ottenere una massa compatta.
  • Con la chiusura sotto arrotondare e trasferire nello stampo leggermente pennellato di burro e decorato con alcune mandorle, infilando la palla facendo prima un foro in mezzo0
  • Coprire con pellicola e porre in forno spento,lamapadina accesa fino a che non arriva al bordo dello stampo.
  • Infornare a 170° per circa 40 minuti, su placca del forno, posizionata su grata medio/bassa, perchè cresce molto. si lascia raffreddare fuori dal forno.
  • Controllare di frequente che non bruci, casomai coprire con carta stagnola.
  • Sfornare tiepido, porre su una gratella fino al raffreddamento, spolverare di zucchero a velo.

Lascia un commento

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.