CARTELLATE PUGLIESI ricetta ORIGINALE di famiglia tipica NATALIZIA

In cucina...

Seguici sui social

259,078FanMi piace
104,704FollowerSegui
75,961FollowerSegui
350FollowerSegui
494FollowerSegui

Oggi vediamo insieme come fare le cartellate pugliesi ricetta originale.

Se sei pugliese sai benissimo che a Bari non è Natale senza cartellate. Il procedimento è un po’ lunghetto, ma ne vale la pana perché il risultato sarà davvero strepitoso. Prova le cartellate ricetta di famiglia!

RICEVI LE NUOVE RICETTE IN ANTEPRIMA SU WHATSAPP, direttamente sulla tua chat! Salva il mio numero di telefono +393791029645, memorizzalo come Lory Lemillericette e scrivimi su whatsapp il tuo NOME e COGNOME. Puoi anche riceverle via email, iscrivendoti gratis alla nostra Newsletter.
Cartellate Pugliesi Ricetta Originale Di Famiglia Tipica Natalizia

CARTELLATE PUGLIESI

Chef: Beatrice Pipino
Una delle ricette natalizie più cercate in assoluto sul web durante le feste, le cartellate pugliesi sono uniche nel loro genere. Provare per credere!
4.84 da 6 voti
Preparazione 1 h
Cottura 10 min
Tempo totale 1 h 10 min
Portata Dessert
Cucina Italiana
Porzioni 8 Persone
Calorie 240 kcal

Ingredienti
  

Cosa occorre per fare le cartellate baresi

  • 500 g semola
  • 500 g farina 0
  • 200 ml vino bianco
  • 200 ml olio evo
  • 100 ml acqua circa
  • 1 mandarino
  • 1 cucchiaino sale
  • 1 cucchiaino zucchero
  • Vin cotto d’uva o fichi qb
  • Mezzo bicchiere di vino bianco circa
  • Cannella qb
  • Zuccherini colorati qb

Istruzioni
 

Come fare le cartellate pugliesi

  • In un padellino scaldare l’olio, mettere dentro la scorza del mandarino e farla soffriggere per aromatizzare l’olio, dopo rimuovere le bucce.
  • In una ciotola capiente o spianatoia mettere la farina a fontana, unire un cucchiaino di sale e uno di zucchero.
  • Se hai il Bimby, prova le cartellate Bimby.
  • Con una forchetta iniziare a lavorare unendo pian piano l’olio caldo.
  • Nel frattempo far intiepidire il vino bianco a fuoco dolce, versarlo al centro della fontana di farina, lavorando sempre con la forchetta.
  • Dopo iniziare ad impastare con le mani, aggiungere un pochino di acqua, lavorare fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo. L’aggiunta di acqua dipende dalla qualità della farina.
  • Lasciar riposare circa 30 minuti, coperto con una ciotola oppure con un canovaccio.
  • Trascorso il tempo, dividere l’impasto in pezzetti e lavorare ogni pezzetto nella macchina per pasta per renderlo ancora più liscio, posizionando il rullo sulla tacca numero 1 e poi tacca numero 2.
  • Alla fine tirare delle sfoglie sottilissime, utilizzando l’ultima tacca, adagiarle sul piano lavoro ben infarinato.
  • Con una rotella dentata, tagliare delle striscioline di 5 cm circa di larghezza e 25-30 cm di lunghezza.
  • Ogni strisciolina va piegata leggermente su se stessa e pizzicata ogni 4 cm per unire bene i lembi, nel frattempo arrotolarla pizzicando qualche lato per tenerla unita a rosa.
  • Sistemare le cartellate sul piano lavoro oppure sui telai con la rete, lasciarle asciugare tutta la notte.
  • In una padella versare abbondante olio per frittura e portarlo a giusta temperatura (circa 170°).
  • Friggere le cartellate avendo cura di girarle spesso per ottenere una doratura uniforme.
  • Toglierle dall’olio, adagiarle su carta assorbente con le cavità rivolte verso il basso, per eliminare tutto l’olio in eccesso.
  • Lasciarle asciugare bene dall’eccesso di olio, andranno passate nel vin cotto il giorno dopo.
  • Far scaldare il vin cotto che sia di fichi o d’uva, aggiungendo mezzo bicchiere di vino bianco, si può aggiungere anche un po’ di vino in più dipende dalla qualità del vin cotto.
  • Non appena inizia il bollire, immergere le cartellate completamente e sistemarle in una ciotola ampia.
  • Si possono decorare con cannella, zuccherini colorati e argentati.
  • Le cartellare pugliesi vanno conservate in contenitori chiusi ermetici per mantenere la loro fragranza.
  • Guarda il video che ho trovato su YouTube per vedere il procedimento passo passo.

Video

4 Commenti

  1. Sono una pugliese doc e io, nell’impasto delle cartellate, da sempre aggiungo un cucchiaino abbondante di cannella in polvere! (Ricetta tramandata dalla mia mamma).

LASCIA UN COMMENTO

Recipe Rating




Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime ricette

Altre golosità per te...