CIAMBELLE FRITTE della NONNA senza UOVA né BURRO, cosi SOFFICI MAI MANGIATE (Bimby e non)

In cucina...

Seguici sui social

259,175FanMi piace
104,704FollowerSegui
76,339FollowerSegui
350FollowerSegui
496FollowerSegui

Oggi vediamo insieme come fare le ciambelle fritte senza burro né uova.

La ricetta delle graffeciambelle o zeppolesenza latte né uova, è una ricetta della nonna che risale a molti anni fa. Allora ci si accontentava di poco e si cucinava con quello che si aveva a disposizione. Si usava lo strutto, perché quello c’era in casa ed ovviamente le ricette ci guadagnavano in fragranza e morbidezza. Ovviamente a chi non piacesse lo strutto, può sostituirlo con burro o margarina.

RICEVI LE NUOVE RICETTE IN ANTEPRIMA SU WHATSAPP, direttamente sulla tua chat! Salva il mio numero di telefono +393791029645, memorizzalo come Lory Lemillericette e scrivimi su whatsapp il tuo NOME e COGNOME. Puoi anche riceverle via email, iscrivendoti gratis alla nostra Newsletter.
Ciambelle Fritte Della Nonna Senza Uova E Senza Burro, Cosi Soffici Mai Mangiate (bimby E Non)

CIAMBELLE FRITTE SENZA BURRO NÉ UOVA

Chef: Anna Grimaldi
Più soffici di tutte, le ciambelle fritte senza burro né uova rimangono così anche per giorni. Non riuscirai più a fare a meno di questa ricetta. Provare per credere!
3.74 da 38 voti
Preparazione 40 min
Cottura 10 min
Lievitazione 3 h
Tempo totale 3 h 50 min
Portata Brioche
Cucina Italiana
Porzioni 10 Persone
Calorie 220 kcal

Ingredienti
  

Cosa occorre per fare le ciambelle fritte senza burro né uova

  • 250 g farina manitoba
  • 250 g farina 00
  • 40 g zucchero
  • 300 ml acqua
  • 40 g strutto
  • bucce di limone grattugiate alcune intere
  • qualche cucchiaio di liquore strega
  • 10 g sale
  • 7 g di lievito di birra secco puoi usarne anche di meno allungando i tempi di lievitazione, se invece vuoi accorciarli, né metti di più

Istruzioni
 

Come fare le ciambelle fritte senza uova né burro

    Preparare l’impasto

      Con il Bimby

      • Per prima cosa preparare il lievitino. Nel boccale del Bimby versare 100 ml di acqua, 20 g di zucchero, il lievito: 1 min, 37 gradi, vel 2.
      • Aggiungere 150 g di farina manitoba: 2 min, vel. Spiga.
      • Lasciar lievitare nel boccale, finché l’impasto non sarà raddoppiato.
      • Nella restante acqua mettete le bucce di limone intere, si sentirà di più il loro sapore.
      • Una volta che il panetto sarà lievitato, aggiungere l’acqua con le bucce di limone (togliendole prima di versarla): 20 sec. vel 4.
      • Unire il resto delle farine mischiate e setacciate, il resto dello zucchero, le bucce di limone grattugiate, il liquore: 3 min, vel. spiga.
      • Quasi alla fine aggiungere il sale, poi proseguire per 2 min, vel. spiga e, a pezzi, inserire lo strutto, azionando per altri 2 min, vel. spiga.

      Senza Bimby

      • Se non hai il Bimby puoi impastare a mano o in planetaria, seguendo perfettamente l’ordine precedente degli ingredienti nella ricetta Bimby.

      Far lievitare il panetto

      • L’impasto sarà un po’ appiccicoso, infarinarsi le mani e, aiutandosi con una spatola, lavorarlo un po’.
      • Mettere a lievitare in un ciotola unta di olio o strutto; il tempo di lievitazione dipende dal clima e da quando lievito si usa (si possono mettere a lievitare nel forno con la lucina accesa).

      Formare le ciambelle

      • Terminata la lievitazione, porre il panetto su un piano leggermente infarinato, non aggiungere farina, infarinarsi solo le mani.
      • Sgonfiare l’impasto e incominciare a tagliare piccoli pezzi da 50 g; fare le forme creando dei cordoncini e chiuderli alle due estremità (questo metodo è più semplice rispetto allo stendere l’impasto con il matterello e tagliare le forme).

      Far lievitare le ciambelle

      • Ritagliare dei quadrati di carta forno e mettere a lievitare su ogni quadrato una ciambella, distanziate tra di loro, perché dovranno raddoppiare di volume (non toccare le ciambelle con le mani dopo la lievitazione, per evitare che si sgonfino).

      Friggere le graffe

      • Trascorso il tempo necessario friggere le graffe facendole andare a testa in giù (la carta da forno dovrà inizialmente restare in alto e dopo andrà tolta).
      • L’olio non deve essere bollente e andranno fritte in una bella pentola capiente e non più di 3 alla volta; bastano pochi minuti per lato.
      • Mettere le graffe a scolare su carta assorbente, senza sovrapporle, passarle nello zucchero semolato quando sono ancora tiepide.
      • Le ciambelle della nonna senza uova né burro sono pronte per essere gustate.

      LASCIA UN COMMENTO

      Recipe Rating




      Per favore inserisci il tuo commento!
      Per favore inserisci il tuo nome qui

      Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

      Ultime ricette

      Altre golosità per te...