TORTA GIULIO DI ERNST KNAM

La torta non presenta particolari difficoltà, ma qualche attenzione. Possiamo agevolare la preparazione preparando la frolla il giorno prima e conservarla in frigo.

Volendo, potete aggiungere della panna montata, anche per smorzare con una nota dolce il sapore deciso del fondente e la sapidità del caramello salato.

Torta Giulio di Ernst Knam

Chef: Antonella Audino
Una torta che nonostante l'apparenza non presenta particolari difficoltà di preparazione: basta solo un pochino di attenzione 🙂
Stampa Salva Pin Condividi su Facebook
Preparazione 1 h
Cottura 30 min
Riposo in frigo 1 h
Tempo totale 2 h 30 min
Portata Crostate e Torte da colazione
Cucina Italiana
Porzioni 12 porzioni
Calorie 200 kcal

Attrezzatura

Iscriviti sul nostro gruppo Facebook, cliccando qui e partecipa anche tu con ricette e consigli.

  • teglia 22-24 cm

Ingredienti  

Per la frolla al cacao

  • 200 g.. Farina 00
  • 125 g Burro –
  • 125 g. zucchero
  • 40 g. cacao amaro
  • 50 g. Uova intere
  • 2 g. Sale
  • 5 g. lievito per dolci
  • 1/2 bacca di vaniglia

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Puoi anche riceverle via email, iscrivendoti gratis alla nostra Newsletter.

Per la ganache al cioccolato

  • 200 g cioccolato fondente al 60%
  • 150 g panna fresca per dolci

Per il caramello salato

  • 100 g zucchero
  • 100 g panna fresca per dolci
  • 2 g Sale
  • 90 g burro morbido

Per la copertura

  • 350 g panna fresca per dolci
  • 50 g zucchero a velo

Preparazione della ricetta
 

Come preparare la torta Giulio di Ernst Knam

    Per la frolla al cacao

    • Sabbiare velocemente il burro morbido con lo zucchero e i semini estratti dalla bacca della vaniglia. Unire le uova, il lievito, la farina, il cacao e il sale.
    • Lavorare velocemente, formare un panetto e conservare sigillato con pellicola in frigo per 3/4 ore.
    • Potrete anche inserire tutto nel Bimby o in un robot da cucina con boccale freddo in 40 secondi avrete una frolla perfetta.
    • Caramello salato.
    • Mettere lo zucchero in un pentolino con fondo spesso ad alto e far caramellare, deve essere di un bel colore bruno, attenzione a non tenere la fiamma troppo alta, rischiate di far bruciare il caramello o conferire un gusto amaro.
    • La panna deve essere assolutamente riscaldata prima d’essere aggiunta al caramello, perchè la panna fredda rischia di fare indurire ed incollare il caramello e va aggiunta in due/tre volte.
    • Dopo questa piccola attenzione far cuocere a fuoco medio per alcuni minuti, mescolando continuamente con una frusta.
    • Usate un pentolino grande perché, in questa fase, il composto sale molto di livello, schizzando, quindi fate attenzione. Spegnere il fornello, aggiungete il sale e il burro incorporando bene con la frusta.

    Per la ganache al cioccolato

    • Tritate il cioccolato fondente al 60%.
    • Versate la panna in un pentolino, portate a bollore, unite il cioccolato fondente tritato e mescolate la ganache, con una frusta, fino a quando sarà ben amalgamata. Fate raffreddare.

    Assemblaggio

    • Stendere la pasta frolla circa 5-6 mm, foderare lo stampo da 20/22 cm con carta forno, che farete aderire alla teglia con del burro.
    • Foderarlo con la pasta frolla e porre in frigo per mezz’ora.
    • Bucherellare la pasta frolla con i rebbi di una forchetta, coprire con un foglio di carta da forno, riempire l’interno con del riso o fagioli e cuocere in forno preriscaldato a 175° (forno ventilato) per 15 minuti.
    • Togliere il peso dalla frolla e prolungare la cottura per altri 7-8 minuti.
    • Sfornare e fare raffreddare la base di pasta frolla.
    • Riempirla con il caramello salato e porla in congelatore per 1 ora.
    • Versare poi la ganache sul caramello salato e lasciare in frigo per 1 ora o fin quando non intenderete servirla.

    Lascia un commento

    Recipe Rating




    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.