Spaghetti all’assassina, tradizione barese da provare assolutamente

Oggi vediamo insieme come fare gli spaghetti all’assassina.

Gli spaghetti all’assassina possono sembrare “del riciclo”, ma sono tutt’altro. I baresi cucinano questa pasta croccante e saporita con una vera e propria “arte”. Il segreto che li rende così particolarmente buoni è la cottura risottata degli spaghetti e lo sfrigolamemto finale, che regala ad essi una croccantezza da leccarsi i baffi. Se ami le ricette baresi non perdere la focaccia barese bimby, che ovviamente potrà anche essere impastata a mano o con l’impastatrice. Altro must da provare assolutamente: patate, riso e cozze… la tiella tradizionale barese.

Spaghetti all’assassina

Chef: Rosa Losito
Pronti in poco tempo, gli spaghetti all’assassina sono tipici baresi e ti conquisteranno per la loro cottura diversa dal solito ed il finale che li renderà davvero squisiti!
3.64 da 22 voti
Stampa Salva Pin Condividi su Facebook
Preparazione 10 min
Cottura 15 min
Tempo totale 25 min
Portata Primi Piatti
Cucina Italiana
Porzioni 4 Persone
Calorie 217 kcal

Ingredienti  

Iscriviti sul nostro gruppo Facebook, cliccando qui e partecipa anche tu con ricette e consigli.

Cosa occorre per fare gli spaghetti all’assassina

  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio evo abbondante
  • 10 pomodorini ciliegino
  • Peperoncino qb
  • 1 bottiglia passata di pomodoro
  • 500 g spaghetti

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Puoi anche riceverle via email, iscrivendoti gratis alla nostra Newsletter.

Preparazione della ricetta
 

Come fare gli spaghetti all’assassina

  • In una padella capiente, che possa contenere gli spaghetti crudi e interi, soffriggere aglio, olio abbondante, pomodorini tagliati a metà e peperoncino.
  • Versare metà (o poco più) della passata di pomodoro in una pentola a parte e allungare con dell’acqua (deve sembrare un brodo rosso).
  • L’altra metà di passata, così com’è, versarla in un’altra pentola e riscaldala soltanto, senza olio, facendola ritirare.
  • Nella padella, dove si è rosolato l’aglio, versare gli spaghetti crudi e farli tostare come il risotto, aggiungere pian piano il sugo lento (il brodo rosso) e far assorbire rigirando sempre, fino a quando gli spaghetti non saranno al dente.
  • Alla fine unire il sugo più denso, mescolare e mettere il fuoco al massimo della potenza.
  • Non toccare più la pasta e lasciarla sfrigolare per pochi minuti senza temere che bruci tutto.
  • Il buono è tutto là.
  • La particolarità degli spaghetti all’assassina è questa: gli spaghetti devono bruciacchiarsi.
  • Il risultato sarà una pasta al dente, saporita e con la parte esterna ben croccante.
  • Ovviamente si può aggiungere il sale nel sugo o direttamente in padella.
  • Si può insaporire con del basilico e i pomodorini si possono anche omettere.

Consiglio della tradizione

  • La padella ideale per preparare gli spaghetti all’assassina è quella in ferro, ma se non se ne ha una in casa, si può utilizzare tranquillamente una padella antiaderente.
  • Se vuoi preparare gli spaghetti all’assassina come fanno i baresi, guarda la padella in ferro su Amazon a prezzo scontato.

3 commenti su “Spaghetti all’assassina, tradizione barese da provare assolutamente”

Lascia un commento

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.