DOLCI SENZA UOVA, COME SOSTITUIRLI NELLE VOSTRE PREPARAZIONI

Uncategorized
Per sostituire le uova nelle ricette al forno:
* Le uova sono usate per facilitare la lievitazione e per legare gli ingredienti. Il tipo di sostituto dipende dallo scopo per cui sono usate le uova nella ricetta originale e dal numero di uova usate. Per certi cibi piatti, come ad esempio i pancakes, la lievitazione non sempre dipende dalle uova e quindi spesso si possono semplicemente omettere e aggiungere un cucchiaio d’acqua per ogni uovo presente nella ricetta originale o un cucchiaio degli ingredienti elencati sotto. Se non siete sicuri se le uova sono usate come aiuto nelle lievitazione potete, per precauzione, aggiungere la punta di un cucchiaino di lievito in polvere alla ricetta o usare 3/4 di cucchiaino di bicarbonato e un po’ meno di un cucchiaio di aceto di mele (ottimo per le torte al cioccolato).
Un altro trucchetto consiste nell’utilizzare farina autolievitante nella preparazione dei dolci.
* Quando nella ricetta sono previste 3 o più uova, come in molte ricette per dolci, le uova aiutano la lievitazione e bisogna quindi sostituirle con qualcosa che abbia un uguale potere lievitante. In alcuni casi usare un sostituto per le uova, quando ne sono previste più di tre, non dà risultati soddisfacenti.
* Nella preparazione di torte e biscotti si possono sostituire col “maple syrup”, lo sciroppo d’acero.
Si usa nelle preparazioni vegan al posto delle uova per fare la base di torte e persino degli ottimi cookies al cioccolato! Inoltre usando lo sciroppo d’acero, che è già bello zuccheroso, non c’è bisogno di usare zuccheri raffinati.
I seguenti composti sostituiscono un uovo:
Una miscela di semi di lino: amalgamare 1 cucchiaio di semi di lino macinati finemente (polverizzati) con 3 cucchiai d’acqua. Questo composto agisce come legante.
Quando funziona meglio:
I semi di lino hanno una sapore ben percepibile e il loro uso è consigliabile in preparazioni come pancakes e prodotti da forno integrali, come i muffins di farina di mais o di farina integrale. L’uovo di semi di lino è perfetto per i biscotti d’avena e la sua consistenza va benissimo per i biscotti in generale, ma è da considerare il sapore che non sempre si sposa con biscotti dall’aroma delicato. Nelle ricette di torte al cioccolato i risultati sono contrastanti, sarebbe meglio usarne solo uno per non sentirne troppo il sapore.
* Una piccola mezza banana schiacciata è un buon legante, intrappola le bolle d’aria nelle preparazioni lievitate, rende l’impasto gradevolmente umido e dà un buon sapore.
D’altra parte probabilmente non volete che tutti i vostri piatti sappiano di banana, quindi usatela solo nelle preparazioni che vi si prestano. I cibi contenenti banana acquistano un bel colore marrone dorato quando vengono cotti al forno.
Dove funziona al meglio:
Pani a lievitazione veloce, muffins, torte, pancakes.
Consiglio: Assicuratevi che le banane siano ben mature e che abbiano cominciato ad imbrunire per avere risultati migliori.
* 1/4 di tazza di tofu seta frullato con gli ingredienti liquidi della ricetta agisce come legante.
Quando funziona meglio:
Torte dense e umide, brownies e, in quantità minori, per torte e preparazioni lievitate più leggere e “spumose” (se la ricetta richiede tre uova, usatene solo due di tofu). L’uovo di tofu è praticamente privo di sapore, quindi va alla grande in tutte le ricette di torte. Nelle ricette di biscotti, potrebbe renderli più “spumosi” del dovuto, quindi aggiungete un cucchiaino di amido di mais o arrowroot per evitarlo. I pancakes potrebbero venire un po’ troppo pesanti, quindi non è un ottimo sostituto d’emergenza per questo tipo di ricette, ma con un po’ di esperienza si possono ottenere dei buoni risultati.
* 1/4 di tazza di mela grattugiata o purè di prugne sono dei buoni leganti. Questi ingredienti rendono più pesante il cibo quindi è meglio aggiungere una punta di un cucchiaino di lievito. Prestare anche una certa attenzione al sapore perché possono lasciare un retrogusto di mela o prugna al cibo.
* 1/4 di tazza di yogurt di soia. E’ molto simile al tofu frullato e rende le preparazioni umide e appetitose.
E’ ottimo per pani a lievitazione breve, muffins e torte.
* Usare prodotti come No Egg o Ener-G per sostituire le uova in cibi che richiedono una cottura al forno: 1 cucchiaino e mezzo miscelato con 2 cucchiai di acqua. Sono ottimi nei biscotti o nelle preparazioni che devono risultare un po’ croccanti.
* Questo è un tipo di sostituto per uova simile a No Egg o Ener-G: Miscelare 1 cucchiaino di lievito, 1/2 cucchiaino di bicarbonato, 2 cucchiai di farina, 2 cucchiai di acqua.
* Un cucchiaio colmo (non raso) di farina di soia miscelato ad un cucchiaio d’acqua.
* 2 cucchiai di fecola con 2 cucchiai d’acqua.
* 1 tazza di fecola di patate, 3/4 di tazza di tapioca, 2 cucchiani di lievito. –Miscelarli bene e tenere il composto in un barattolo chiuso.
* 1 1/2 cucchiano di miscela + 1 cucchiaio di acqua = 1 rosso d’uovo
* 1 1/2 cucchiano di miscela + 2 cucchiaio di acqua = 1 uovo intero
* In ogni ricetta dove le uova sono usate per aiutare la lievitazione usate un po’ più di bicarbonato o lievito di quando le uova sono usate come legante. Usate precauzione nell’aumentare la quantità perché troppo lievito o bicarbonato possono alterare il gusto e la consistenza.
Ricette
Uovo di semi di lino
Ingredienti
1/3 tazza Semi Di Lino
2/3 tazza Acqua (calda)
Preparazione
E’ preferibile prepararne in grande quantità, è più facile da lavorare. In un frullatore unire 1/3 di tazza di semi di lino con 2/3 di tazza di acqua calda, lasciar riposare 15 minuti e frullare fino a quando il composto sarà gelatinoso e i semi non saranno più visibili.
Un cucchiaio di Fax Egg equivale ad 1 uovo.
Si conserva in frigo per 2 settimane.
Per l’uso è preferibile miscelarlo nei liquidi prima di aggiungere gli ingredienti solidi.
Pastella per pancakes e frittelle
Per pancakes salati o frittelle mescolate farina di soia, farina di grano, olio vegetale, latte di soia, baking powdser (cremor tartaro + bicarbonato) e sale.
Per pancakes salati, non mettere il sale e la bakinf powder.
Usate come una pastella normale.
Si mantiene in frigo per 1-2 giorni.
Sostituti delle uova per polpettoni, polpette e hamburger.
Usate patate schiacciate, riso bollito, Marmite o burro di noccioline (o di semi di girasole o tahini..insomma ci siamo capiti) mescolati con poca acqua bollente per rendere l’impasto più umido e malleabile. Per renderlo più secco, aggiungete pangrattato, farina (sperimentate con farina integrale, di riso, di ceci, di mais fino a trovare la vostra preferita) o fiocchi di cereali al naturale (non quelli per la colazione, mi raccomando).
Per far rendere lucidi panini e prodotti da forno
Spennellateli con latte di soia o un misto di acqua e malto.
Mousse
Create la vostra mousse personalizzata frullando tofu seta, succo d’agave o sciroppo d’acero e un “insaporitore” come cioccolato in polvere, cocco in scaglie, essenza di limone o di mandorla o di quasiasi cosa che vi ispiri
Frittata da “il cucchiaio di legno”
Le quantità indicate permettono di ottenere circa 6 omelette.
Per le omelette:
tofu vellutato 700 g
latte di soia 5 cucchiai
lievito alimentare in scaglie 5 cucchiai
amido di mais 10 cucchiai
tahin 5 cucchiaini
curry 1 cucchiaino
sale marino integrale 1 cucchiaino
curcuma 2 cucchiaini
Per il ripieno:
funghi cinesi secchi 2
tofu 300 g
kelp 1 cucchiaino
olio di girasole 3 cucchiai
zenzero fresco 5 cm
germogli di bambù al naturale 125 g
cipollotti 6
Per la salsa:
liquido di ammollo dei funghi 3 cucchiai
shoyu 3 cucchiai
vino di riso cinese 2 cucchiai
amido di mais 2 cucchiaini
acqua 2 cucchiai
malto di grano 1 cucchiaio
cipollotto 1
Sciacquate i funghi cinesi e ammollateli in acqua calda per 20′. Sbucciate e grattuggiate lo zenzero. Scolate i germogli di bambù e tagliateli a pezzetti. Lavate e affettate i cipollotti. Scolate i funghi, senza eliminare l’acqua di ammollo, eliminate il gambo legnoso e tagliateli finemente.
Passate il tofu compatto al mixer con la kelp. Scaldate 1 cucchiaio di olio nel wok e fatelo saltare con lo zenzero per circa 2′ a fiamma vivace. Trasferite il composto su un piatto. Mettete quindi i cipollotti, i germogli di bambù e i funghi nel wok e fateli saltare per 1′.
Passate al mixer tutti gli ingredienti per le omelette, fino a ottenere un prodotto perfettamente omogeneo. Oliate leggermente una padella antiaderente di circa 24 cm di diametro, scaldatela e aggiungete un paio di mestoli di composto. Stendetelo bene e fate cuocere per circa 2′, facendo attenzione che non attacchi. Aggiungete un po’ di composto di tofu e zenzero, e un po’ di verdure saltate, mettendole solo da una parte. Coprite con un coperchio e fate cuocere 1′-2′. Togliete quindi il coperchio, con una spatola alzate la parte libera dell’omelette e ripiegatela sul composto. Ripetete l’operazione per le altre omelette, tenendo al caldo quelle già realizzate.
Preparate la salsa, stemperando l’amido di mais nell’acqua e nel liquido di ammollo dei funghi. Versate il tutto in un padellino, aggiungete lo shoyu, il malto e il vino e portate a ebollizione a fuoco basso, rimestando continuamente fino a far addensare. Lavate, asciugate e affettate il cipollotto.
Versate la salsa su ogni omelette, decorate con il cipollotto e servite.
******************************
Una chicca di NicodvbPer fare lievitati senza uova basta aggiungere la lecitina. Il 2% rispetto alla farina di solito è sufficiente, ma in lievitati particolarmente ricchi di grassi può essere necessario aumentare la dose. Con la lecitina i grassi si amalgamano meglio all’impasto, con la conseguenza che questo diventa più sodo. Da qui la credenza che le uova contengano addensanti: in realtà l’addensamento è solo un effetto collaterale di un amalgama migliore.
FONTE:
Condividi

2 Comments

  1. Avatar

    Perchè non mettete anche qualche ricetta senza glutine per i celiaci?!??!!? 😉

  2. Avatar

    grazie del suggerimento cara, ci stavo gia’ pensando da un po’ ed oggi ho iniziato una nuova raccolta, mi iacrebbe partecipassi anche tu, inviando le tue ricette.
    Baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.