ENSAIMADAS DI MAIORCA, sofficissime brioche della cucina spagnola

Articolo aggiornato il 25 Gennaio 2021 da Le mille ricette

ENSAIMADAS DI MAIORCA, sofficissime brioche della cucina spagnola

Chef: ANTONIETTA NEGRELLI
L'ensaimada di Maiorca è un dolce tipico delle Isole Baleari, ormai conosciuto in tutta la Spagna. Sono delle brioche sofficissime e profumate che vi conquisteranno per il loro gusto e la loro morbidezza 
Stampa Salva Pin Condividi su Facebook
Preparazione 1 ora
Cottura 15 minuti
Lievitazione 14 ore
Tempo totale 55 minuti
Portata Pane e Lievitati
Cucina Spanish
Porzioni 4 Brioche
Calorie 255 kcal

Ingredienti  

Inviaci le tue ricette e verranno pubblicate! Clicca qui per entrare nel gruppo Facebook

Per il lievitino

  • 20 g farina manitoba
  • 10 g lievito di birra
  • 10 ml acqua tiepida

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il canale Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità. IL TUO NUMERO DI TELEFONO NON LO VEDRÀ NESSUNO!!

Puoi anche riceverle via email, iscrivendoti gratis alla nostra Newsletter.

Per l’impasto

  • 350 g farina manitoba
  • 120 g zucchero
  • 150 ml acqua
  • 12 g lievito di birra
  • 1 uovo
  • ½ cucchiaino raso sale

Per sfogliare

  • 50 g burro morbido

Per il piano di lavoro

  • olio di semi

Per decorare

Se vuoi ricevere offerte strepitose, selezionate per te da Amazon, iscriviti gratis al canale Telegram, cliccando qui oppure al canale Whatsapp, cliccando qui. IL TUO NUMERO DI TELEFONO NON LO VEDRÀ NESSUNO!!

Continua dopo gli annunci…
  • zucchero a velo

Preparazione della ricetta
 

  • Preparazione del lievitino
  • In una terrina amalgamate la farina con il lievito di birra sciolto nell’acqua tiepida. Coprite con la pellicola trasparente e lasciate lievitare 1 ora a temperatura ambiente.
  • Preparazione dell’impasto dell’Ensaimada di Minorca
  • Nella planetaria montate l’uovo con lo zucchero, in modo che diventi spumoso. Aggiungete il lievito di birra sciolto nell’acqua e amalgamate.
  • Togliete la frusta e mettete il gancio per impastare. Aggiungete il lievitino preparato precedentemente e, in seguito, poco alla volta, la farina setacciata e, in ultimo, il sale.
  • Continuate ad impastare per 30 minuti ad una velocità medio-bassa.
  • E’ importante rispettare questa tempistica perchè l’impasto dovrà essere molto elastico per essere lavorato. Trascorsi i 30 minuti, prendete un pezzettino di impasto, tiratelo e noterete che diventerà trasparente. L’impasto è perfetto!
  • Coprite la ciotola con della pellicola trasparente e lasciate riposare 10 minuti.
  • Cospargete il piano di lavoro con dell’olio di semi e dividete l’impasto in 4 parti: ognuna diventerà una ensaimada.
  • Prendete una pallina e stendetela con il matterello in senso della lunghezza. Spalmate con le mani una patina di burro morbido su tutta la superficie stesa.
  • Con le mani tirate i bordi del rettangolo in modo da renderlo sottilissimo, quasi trasparente.
  • Rifilate i bordi più corti e mettete questo cordoncino di impasto all’inizio del lato lungo, dove inizierete ad arrotolare. Il cordoncino vi sarà di aiuto per arrotolare meglio.
  • Arrotolate la ensaimada più strettamente possibile. Allungate il cilindro ottenuto e disponetelo a chiocciola sulla teglia ricoperta di carta da forno. Dovrete lasciare abbastanza spazio all’interno della spirale perchè in lievitazione crescerà molto. Tirate il finale della chiocciola in modo da renderlo sottile e fatelo aderire al bordo precedente della spirale.
  • Cospargete il piano di lavoro e il matterello con ancora un pochino di olio e proseguite con la formazione delle altre 3 ensaimadas.
  • Una volta pronte, mettete le teglie nel forno spento per tutta la notte (almeno 12 ore).
  • Il giorno dopo….
  • Accendete il forno statico a 200°.
  • Estraete le teglie da forno con le ensaimadas e spruzzate tutta la superficie con l’acqua. Infornate una teglia alla volta nel forno preriscaldato a 200°, abbassate subito la temperatura a 175° e proseguite la cottura per 15 minuti, fino a doratura.
  • Consiglio
  • Attenzione alla cottura, è veloce. Per me 15 minuti sono troppi (ne ho bruciacchiate 2) attenzione anche alla temperatura 170°C (ameno per il mio forno ventilato) erano più che sufficienti.
Condividi con i tuoi amici…

Lascia un commento

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Change privacy settings