Pentola a pressione – come usarla per una cucina sana

Anche se molte persone ancora temono la pentola a pressione, in realtà è uno degli strumenti più adatti per una cucina non solo sana, ma anche gustosa e veloce! La pentola a pressione può infatti diventare il vostro migliore alleato se cercate delle alternative salutari per la vostra dieta, che vi permettano di portare in tavola dei piatti salutari in pochi minuti. Grazie al suo funzionamento, infatti, permette di ridurre i tempi di cottura e allo stesso tempo di evitare di utilizzare quantità eccessive di grassi vegetali e animali durante la cottura. Ma vediamo insieme come funziona la pentola a pressione e come utilizzarla al meglio in cucina!

Pentola a pressione: come funziona?

Prima di addentrarci nelle ricette da provare con la pentola a pressione, cerchiamo di capire come funziona e cosa la rende così particolarmente indicata per una dieta sana e per chi ha poco tempo a disposizione per cucinare. Il suo funzionamento è molto basilare: grazie al coperchio, chiuso ermeticamente, tutta l’acqua che durante la cottura viene rilasciata dal cibo e quindi dispersa nell’aria, viene trattenuta all’interno della pentola. Rimanendo nella pentola, l’acqua in evaporazione genera una pressione che, di conseguenza, fa aumentare la temperatura interna (motivo per il quale la cottura è generalmente più breve di qualche minuto rispetto ai metodi di cottura tradizionali).

Va da sé, quindi, che tra i vantaggi della pentola a pressione troviamo anche quello di poter cucinare in modo sano senza dover necessariamente sorvegliare la cottura. Una volta compreso il funzionamento e le giuste tempistiche, possiamo lasciare che cucini per noi mentre svolgiamo altre attività con comodità e sicurezza. Tra l’altro, la pentola resta calda per un certo lasso di tempo anche dopo che il fuoco è stato spento. Per questo motivo potete cucinare in anticipo di qualche ora e comunque trovare il cibo tiepido (se non caldo) al vostro ritorno.

Come usarla per cucinare in modo sano?

La pentola a pressione può diventare il vostro migliore alleato per una cucina più salutare. Ma come è possibile? È molto semplice: come abbiamo già visto, i liquidi in evaporazione e di cottura restano all’interno della pentola. Questo fa sì che le pietanze che andrete a cucinare manterranno innanzitutto un grado di umidità maggiore senza la necessità di aggiungere olio. Allo stesso modo, i sapori restano inalterati e per questo motivo è possibile evitare di aggiungere sale e spezie.

In secondo luogo, tutti i nutrienti vengono mantenuti nei liquidi di cottura in modo molto più elevato rispetto ai metodi di cottura tradizionali. Quest’ultimo aspetto è di particolare rilievo per quanto riguarda vitamine e sali minerali, fondamentali per il corretto funzionamento del nostro organismo, e che spesso con altri metodi di cottura si disperdono.

In più, la cottura è particolarmente indicata per tutti quei cibi che richiedono tempi di cottura più lunghi, come possono essere per esempio i cereali, i legumi e le verdure. Dal momento in cui avrete bisogno di meno tempo per preparare piatti tanto sani quanto gustosi (e senza grassi e con poco sale), la vostra dieta ne gioverà senza ombra di dubbio. In più, i legumi e i cereali cotti con la pentola a pressione risultano più digeribili.

La maggior parte delle pentole a pressione, infine, sono dotate di una serie di accessori che permettono diversi tipi di cotture, tra cui cestelli per la cottura al vapore o griglie da utilizzare per la cottura della carne (in modo che non tocchi l’acqua). Alcuni modelli dispongono anche di particolari scodelle utili per la preparazione di timballi, budini, creme e molto altro.

Qualche consiglio su come usare la pentola a pressione

  • Non dimenticate mai di inserire una componente liquida quando cucinate con la pentola a pressione. In caso contrario, gli alimenti si bruceranno. Il liquido non deve essere necessariamente dell’acqua: potete utilizzare anche del brodo o del vino, in base alla ricetta che avete intenzione di preparare.
  • Il cibo inserito non deve essere di dimensioni troppo grandi. In più, è importante che i pezzi siano di misure quanto più possibili simili in modo da garantire una cottura il più possibile omogenea.
  • Per preparare il ragù con la pentola a pressione che sia buono e allo stesso tempo povero di grassi, utilizzate le verdure crude (carota, sedano, cipolla) da cuocere insieme alla carne con del vino. Successivamente aggiungete la passata di pomodoro (o il brodo). Questa tecnica si può impiegare anche nella preparazione dello spezzatino e di tutte le ricette a base di carne che richiedono lunghi tempi di cottura.
  • Prima di preparare il pesce con la pentola a pressione, lasciatelo marinare per almeno venti minuti in un mix di limone, aglio, spezie e poco sale. In questo modo otterrete un piatto saporito e light.
  • Si possono cucinare tutte le verdure, ma è sconsigliato scegliere questo metodo di cottura per quelle a foglia tenera poiché il rischio è quello di danneggiare i nutrienti essenziali.
  • Questo metodo di cottura può essere impiegato anche per la preparazione di piatti a base di molluschi in umido. Vi consigliamo comunque di fare riferimento alle indicazioni così come riportate nel manuale di utilizzo del produttore che generalmente è accluso a ogni prodotto.

La pentola a pressione è pericolosa?

Spesso molte persone non sono propense all’acquisto di una pentola a pressione poiché la ritengono potenzialmente pericolosa. In realtà, però, gli incidenti sono estremamente rari e pressoché nulli se si utilizza nel modo corretto. In ogni caso, su ogni pentola è presente una apposita valvola di sfogo che serve proprio a fare in modo che la pressione generata all’interno della pentola venga rilasciata in modo graduale e senza pericoli.

In ogni caso, è importante ricordare di posizionare la pentola solo su fuochi della giusta grandezza (quindi mai più grandi della pentola stessa), di utilizzarla sempre con la giusta quantità di acqua al suo interno (per non far bruciare il cibo) e di non inserire mai nulla al di fuori del cibo (quindi divieto assoluto di contenitori e altri materiali, come per esempio quelli impiegati per la cottura al cartoccio).

Una volta terminata la cottura, spegnete il fuoco, aprite delicatamente la valvola di sfogo e aspettate qualche minuto prima di aprire la pentola.

TI POTREBBERO INTERESSARE…

Magic Cooker: come funziona e opinioni

Bimby® TM6, Prezzo, Recensione e tutte le NOVITÀ DELL’ULTIMO MODELLO 2019!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.