Brownies al cioccolato: la ricetta golosa con i trucchi per una perfetta riuscita!

Il brownie è un dolcetto americano molto goloso, che da un po’ di tempo si è diffuso anche oltreoceano. Il nome deriva dal suo colore: brown, in inglese, significa proprio “marrone”. La ricetta originale è molto semplice e prevede pochi ingredienti: zucchero, burro e cioccolato, ma ne esistono anche diverse varianti che prevedono l’aggiunta di aromi, come la vaniglia oppure la menta.

Si tratta di uno snack apprezzato da tutti, grandi e piccini, da degustare al mattino o come merenda pomeridiana. Sono dolcetti estremamente facili da cucinare, tuttavia, se non si ha tempo a disposizione da dedicare a questa preparazione si possono trovare delle valide alternative in commercio, come i brownies di Céréal.

Come è nato il brownies?

L’origine di questo dolce è dovuta a una donna d’affari di Chicago, precisamente la presidentessa del Board of Lady Managers della World’s Columbian Exposition e titolare del Palmer Hotel, Bertha Palmer. La donna chiese a un pasticciere, nel 1983, un dolce pratico da poter essere inserito in una box per il pranzo e mangiato “al sacco” senza sporcarsi. Il pasticciere realizzò quello che venne definito il Palmer House Brownie, con impasto di nocciole glassato all’albicocca, senza cioccolato.

Dopo qualche anno, la ricetta iniziò a comparire nei libri di cucina, fino al 1907, anno in cui Maria Willet Howard aggiunse uova e cioccolato agli ingredienti.

Brownies al cioccolato

I brownies al cioccolato, con la nostra ricetta originale e i trucchi per un risultato al top, sono perfetti per la colazione o la merenda di tutta la famiglia.
Stampa Salva Pin Condividi su Facebook
Preparazione 30 min
Cottura 25 min
Tempo totale 55 min
Portata Pasticcini e Dolcetti
Cucina American
Porzioni 10 Persone
Calorie 370 kcal

Ingredienti  

Per la ricetta dei brownies, gli ingredienti sono

  • 220 g. cioccolato fondente
  • 15 g. cacao amaro in polvere
  • 130 g. farina 00
  • 220 g. burro
  • 220 g. zucchero semolato
  • 4 uova grandi
  • Mezzo cucchiaino di lievito per dolci
  • Un pizzico di sale

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Puoi anche riceverle via email, iscrivendoti gratis alla nostra Newsletter.

Preparazione della ricetta
 

  • Queste dosi sono adatte a una teglia da 20×20 cm. Inoltre è possibile aggiungere pezzi di nocciola, scaglie di cioccolato e/o frutta secca a piacimento, da mescolare nell’impasto.

Procedimento per preparare i brownies

  • Come anticipato, preparare a casa degli ottimi brownies è davvero semplice. Tutto quello che occorre sono pochi ingredienti e un pizzico di pazienza. La prima cosa da fare è sciogliere il cioccolato a bagnomaria, mescolando di tanto in tanto e facendo attenzione a non bruciarlo.
  • Bisogna poi sciogliere anche il burro e aggiungerlo al cioccolato.
  • Mentre il composto si raffredda, è necessario mescolare il cacao, la farina setacciata e il lievito, aggiungendo infine un po’ di sale.
  • Lo zucchero, invece, va montato con le uova intere, al fine di ottenere un composto spumoso di colore chiaro.
  • A questo punto, è possibile aggiungere il cioccolato con il burro alle uova, mescolando con una spatola dal basso verso l’alto, facendo attenzione a non smontare il composto.
  • Infine, vanno incorporate le polveri, sempre con movimenti decisi, facendo attenzione a evitare i grumi.
  • Per la cottura, è necessario rivestire la teglia con della carta da forno, versare l’impasto in modo uniforme e cuocere in forno statico a 180° per 20-25 minuti.
  • Dopo averla tirata fuori dal forno, bisogna lasciar raffreddare completamente la torta, prima di tagliare i quadratini e servirli.

Gli errori da non fare quando si preparano i brownies 

Uno degli errori assolutamente da evitare durante la preparazione di questi dolci è non far raffreddare il cioccolato dopo averlo sciolto. È importantissimo, infatti, dopo aver sciolto il cioccolato, attendere almeno qualche minuto prima di mescolarlo alle uova e allo zucchero. In caso contrario, si corre il rischio di cucinare e di strapazzare le uova.

Un altro errore piuttosto comune è sbagliare la cottura. Purtroppo per la cottura dei brownies la prova dello stecchino non vale. Il metodo per non sbagliare, seppur banale, è quello di attenersi ai tempi di cottura della ricetta originale. Infine, è consigliabile non tagliare i brownies appena sfornati, ma attendere che si raffreddino per almeno una o due ore.

Lascia un commento

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.