Vai al contenuto

Fatela a casa insieme a noi: la giardiniera sott’olio per l’antipasto della domenica

giardiniera fatta in casa

Si chiama giardiniera, ma è conosciuta anche con il nome di giardiniera campagnola o antipasto piemontese. Ed è praticamente irrinunciabile sotto le feste, quando le nostre tavole vengono imbandite con ogni ben di Dio. Vi sveliamo la ricetta della giardiniera sott’olio: quest’anno provate a prepararla a casa anziché comprarla.

Giardiniera sott’olio: le origini

Questo composto di ortaggi spezzettati, che vengono lessati in acqua e aceto, è praticamente irrinunciabile. Sappiamo già che le sue origini sono piemontesi, non a caso uno dei nomi è “antipasto piemontese”. La giardiniera può essere usata anche come contorno gustoso o per guarnire alcuni piatti. In ogni caso, rimane un piatto antichissimo, che affonda le radici nel passato, poiché è un metodo di conservazione per le verdure. La giardiniera veniva preparata durante i mesi estivi, così da garantire un rinforzo di verdure in inverno. È sempre stata preparata tradizionalmente con carote, sedani, infiorescenza di cavolfiori, peperoni, cetriolini. Dal momento del confezionamento, la giardiniera non è pronta se non tra un mese. Si conserva per circa un anno.

Ovviamente, nel corso del tempo sono state numerose le varianti, anche per aromi o modalità di esecuzione, ma quella classica rimane un enorme punto di riferimento. Per chi ama i sapori intensi, le verdure della giardiniera sono a dir poco perfette: saporite, con un gusto un po’ aspro, ma soprattutto croccanti. Da provare subito.

Da provare: Come fare i pomodori secchi sott’olio a casa: smetterai di comprarli!

Giardiniera fatta in casa sott’olio

Chef: In cucina con il cuore
Prepariamo insieme un grande classico dell'antipasto piemontese
Vota la ricetta!
Stampa la ricetta
Preparazione 10 minuti
Cottura 15 minuti
Tempo totale 25 minuti
Portata Antipasti
Cucina Italiana, piemontese
Porzioni 4 Barattoli
Calorie 64 kcal

Attrezzatura

  • 4 barattoli da 450 g

Ingredienti  

Cosa ci occorre per preparare la giardiniera sott’olio

  • 1 cavolfiore
  • 3 carote
  • 3 coste di sedano
  • 1 peperone rosso
  • 1 peperone giallo
  • 2 cipolle di Tropea
  • Pepe in grani
  • 1 litro aceto
  • 500 ml vino bianco

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il canale Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità. IL TUO NUMERO DI TELEFONO NON LO VEDRÀ NESSUNO!!

Puoi anche riceverle via email, iscrivendoti gratis alla nostra Newsletter.

Preparazione della ricetta
 

Come preparare la giardiniera sott’olio fatta in casa

La ricetta continua dopo gli annunci…
  • Sterilizzare i barattoli e metterli da parte ad asciugare.
  • Portare a ebollizione l’aceto con il vino e, non appena bolle, aggiungervi alcuni grani di pepe; quindi, il cavolfiore e le carote tagliate a fiammifero. Lasciare per circa cinque minuti e in seguito mettere ad asciugare su un canovaccio asciutto e pulito.
  • Successivamente, portare a ebollizione per circa quattro minuti il resto delle verdure tagliate a fettine.
  • Scolarle anch'esse e metterle a raffreddare ed asciugare sul canovaccio.
  • Una volta che sono fredde, distribuire le verdure nei vasetti, ricoprire bene d'olio e porle a riposare in frigorifero.
  • Se vuoi ricevere offerte strepitose, selezionate per te da Amazon, iscriviti gratis al canale Telegram, cliccando qui oppure al canale Whatsapp, cliccando qui. IL TUO NUMERO DI TELEFONO NON LO VEDRÀ NESSUNO!! In alternativa clicca qui, per trovare Tutto ciò che cerchi per la tua casa

  • Se si preferisce, è possibile anche pastorizzare i vasetti facendoli bollire per una ventina di minuti. Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.