Pasta al salmone senza panna, con 2 trucchi: 1 per renderla cremosa e 1 per un aroma più intenso

Un primo tra i più classici e la pasta panna e salmone. Ma cosa fare nel caso in cui vogliamo evitare di appesantirci troppo e preferiamo optare per un primo più leggero?

Niente paura! C’è la pasta al salmone, ma senza panna. In verità, il salmone già di per se è un pesce ricco di gusto, quindi si accompagna benissimo a qualsiasi primo senza necessità di intingoli superflui…

Poi, ora che è estate, in effetti è meglio mantenersi leggeri, sia per la linea che per la digestione.

Se siete amanti del cibo leggero e delicato, dovete assolutamente preparare questa pasta!

Da provare: pasta salmone e zucchine cremosa, pasta salmone e peperoni e polpette di salmone light.

Pasta con salmone senza panna

Chef: Piero Benigni
È un primo delizioso, profumato, facile da preparare e che riscuote sempre grande successo. Si può usare qualunque tipo di pasta, sia di semola che all’uovo. I formati più usati sono le fettuccine, gli spaghetti, le farfalle e le penne.
Stampa Salva Pin Condividi su Facebook
Preparazione 10 min
Cottura 10 min
Tempo totale 20 min
Portata Primi Piatti
Cucina Italiana
Porzioni 2 persone
Calorie 300 kcal

Ingredienti  

Iscriviti sul nostro gruppo Facebook, cliccando qui e partecipa anche tu con ricette e consigli.

Cosa ci serve per preparare la pasta al salmone senza panna

  • 100 g. salmone affumicato
  • 160 g. pasta
  • 30 g. scalogno
  • 20 g. burro
  • 1 cucchiaio succo di limone
  • 1 ciuffo prezzemolo
  • 2 cucchiai olio di oliva
  • Peperoncino a piacere

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Puoi anche riceverle via email, iscrivendoti gratis alla nostra Newsletter.

Preparazione della ricetta
 

Come preparare la pasta al salmone senza panna

  • Tritare finemente lo scalogno e metterlo a soffriggere in padella per 10-15 minuti con 2 cucchiai d’olio.
  • Aggiungere anche metà prezzemolo e il peperoncino se volete.
  • Tenere il fuoco basso, rimestare e sorvegliare spesso che non si bruci.
  • Dovrà ammorbidirsi completamente.
  • Dopo 10 minuti buttare la pasta nell’acqua salata bollente.
  • Quando lo scalogno è ben tenero, aggiungere il salmone tritato, fare prendere calore, poi unire anche il vino bianco e il succo di limone.
  • Cuocere a fuoco medio per 2 minuti, rimestando spesso, poi spegnere e aspettare che sia pronta la pasta.
  • Riaccendere il fornello e aggiungere la pasta scolata ben al dente.
  • Terminare la cottura rimestando e aiutandovi con poca acqua di cottura.
  • Quando la pasta è a punto unire il burro e farlo sciogliere.
  • Lasciare il fondo ben cremoso, mettendo se necessario poca acqua della pasta.
  • Rimestare, unire il prezzemolo restante e servire senza indugio con del pepe, se volete.
  • Ci sta molto bene anche un po’ di scorza di limone grattugiata o tagliata a julienne finissima.
  • Questo piatto si conserva 2 giorni in frigorifero in un contenitore chiuso e si può congelare, con una durata di 3 mesi nel freezer.

Lascia un commento

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.