Frittelle di fiori di zucca gonfie e croccanti, con un cuore irresistibilmente morbido

Articolo aggiornato il 21 Maggio 2023 da Le mille ricette

Mangiateli fritti, al forno, sulla pizza… comunque si preparino, il risultato è assicurato.

Le frittelle di fiori di zucca sono una ricetta tipica campana. Si chiamano “sciurilli” e la loro particolarità è che sono i fiori di zucca chiusi. Sono i veri dominatori dello street food campano: gli sciurilli si vendono nelle friggitorie dei vicoli del centro storico, dentro al “cuoppo” con tante altre meraviglie della tradizione culinaria della Campania.

Come aperitivo o come antipasto, le frittelle di fiori di zucca vanno sempre a ruba.

Da provare: fiori di zucca ripieni al forno con prosciutto e mozzarella, fiori di zucca gratinati al forno e frittelle dolci con fiori di zucca.

Frittelle di fiori di zucca

Chef: Beatrice Pipino
Consigliamo di servire le vostre frittelle caldissime con il sale cosparso sulla superficie, ma una cosa vi sorprenderà assolutamente: al posto del sale, provate lo zucchero. Sono buonissime anche così.
Oggi però, per la nostra ricetta, le frittelle di fiori di zucca restiamo con la versione tradizionale.
Stampa Salva Pin Condividi su Facebook
Preparazione 20 minuti
Cottura 10 minuti
Lievitazione 2 ore
Tempo totale 2 ore 30 minuti
Portata Antipasti, Aperitivo
Cucina Italiana
Porzioni 20 frittelle
Calorie 200 kcal

Attrezzatura

Inviaci le tue ricette e verranno pubblicate! Clicca qui per entrare nel gruppo Facebook

  • frusta manuale o elettrica
  • grattugia
  • Tegame bordo alto

Ingredienti  

Cosa ci occorre per preparare le frittelle di fiori di zucca

  • 300 g. fiori di zucca
  • 1 zucchina media
  • 500 g. farina 00
  • 150 g. acqua
  • 300 ml. latte
  • 10 g. lievito di birra fresco
  • 150 g. formaggio grattugiato parmigiano e pecorino
  • 2 uova
  • 20 g. sale fino
  • q.b. pepe
  • q.b. Olio di semi per friggere

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Puoi anche riceverle via email, iscrivendoti gratis alla nostra Newsletter.

Preparazione della ricetta
 

Come fare le frittelle di fiori di zucca

  • Lavare i fiori, staccando il bocciolo dal gambo, aprendo i petali e staccandoli dalla corolla.
  • Scartare il gambo con il picciolo e poi passare ai peduncoli, cioè le piccole punte alla base del bocciolo.
  • Tenere da parte i fiori puliti e preparare la pastella.
  • In una ciotola ampia, versare i liquidi (acqua e latte), aggiungere il lievito e sciogliere bene mescolando con una frusta.
  • Aggiungere le uova ed incorporarvi la farina, il pepe e il parmigiano sempre mescolando con la frusta energicamente.
  • Quando la consistenza della pastella sarà molto morbida, aggiungere il sale e continuare a lavorare l'impasto, in modo da incorporare aria, con movimenti dal basso verso l'alto.
  • Grattugiare la zucchina ed unirla all'impasto, continuando ad usare la frusta.
  • Per ultimi, incorporare i fiori di zucca spezzettati, sempre continuando a mescolare in modo da ottenere un impasto unico e morbido.
  • Coprire la ciotola con un canovaccio bagnato (o la pellicola trasparente), e lasciare lievitare a temperatura costante (nel solito microonde) per almeno 2 ore o, comunque, fin quando non sarà raddoppiato il volume dell'impasto.
  • Trascorso il tempo necessario, versare l'olio in un tegame dal bordo alto e portarlo ad una temperatura di circa 170°.
  • Tuffare nell'olio caldo 4-5 cucchiaiate far dorare, rigirando spesso le frittelle fino a quando il colore non sarà uniforme.
  • Con l'aiuto di una schiumarola, lasciare scolare su carta assorbente.

Assemblaggio

  • Ecco pronte le vostre frittelle di sciurilli: servitele ancora caldissime con un pizzico di sale.

Consigli

  • Azzardate il nostro consiglio iniziale: provate a tuffare qualche frittella nello zucchero semolato, fidatevi. Saranno irresistibili!

Dopo gli sciurilli, cos’altro c’è nel cuoppo di terra?

Eh, sì! Bisogna specificare perché lo street food napoletano prevede anche il “cuoppo di mare” che, naturalmente, è pieno di fritture di pesce e molluschi.

Il “cuoppo di terra”, invece è uno spettacolare mix di fritti di verdure e formaggi, tutti sapori unici e indimenticabili: sciurilli fritti (fiori di zucca ripieni e fritti, con le acciughe), scagliuozz (triangoli di polenta fritti), ‘e pall ‘e ris (piccole pallette di riso ripiene, panate e fritte) e le frittattine (frittate di timballi di pasta).

Buon appetito!

Lascia un commento

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.