Crema pasticcera: trucchi e consigli per un risultato perfetto

Volete realizzare una crema pasticcera favolosa?

In questo articolo vi parlerò dei trucchi e consigli per ottenere un risultato perfetto con la vostra farcitura.

La crema pasticcera è una delle creme di maggior successo al mondo, ottima per essere usata come ingrediente fondamentale di bignè, torte e crostate, ma anche ideale come dessert da gustare al cucchiaio, senza alcuna aggiunta se non gli aromi (limone, cannella, vaniglia, cacao..).

Apparentemente semplice da preparare, richiede pochi ingredienti ma una certa capacità per renderla davvero super.

Siete pronte per imparare trucchi semplici ed essenziali, in grado di ottenere una crema pasticcera da applausi? 

Cominciamo!

I passaggi per preparare la crema pasticcera

Ripassiamo prima di tutto i passaggi essenziali per realizzare la crema pasticcera. Prima di tutto, in una casseruola versate il latte (mezzo litro) e aggiungete un baccello di vaniglia o la scorza grattugiata di un limone.

Portate a bollire il latte, mentre in un altro contenitore con una frusta montate quattro tuorli insieme allo zucchero (100 grammi), fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungete quindi la farina (o fecola o amido) passata al setaccio (40 grammi), mescolando energicamente fino ad ottenere una crema che non presenti grumi.

A questo punto, versate il latte a filo continuando a mescolare, portando stavolta la casseruola sul fuoco ma con fiamma molto bassa.

Quando il composto ha raggiunto la densità richiesta, va tolto dal fornello e lasciato raffreddare in una ciotola piuttosto ampia, girando la crema di tanto in tanto per evitare la formazione di una crosta superficiale.

I trucchi e consigli per una crema pasticcera perfetta

Dopo aver ripassato la ricetta, ecco i trucchi e i consigli per ottenere una crema pasticcera impeccabile.

● Evitare una crema pasticcera troppo liquida: se vedete che la vostra crema ha una consistenza troppo liquida, aggiungete alla crema ancora sul fuoco della maizena o della fecola di patate.

● Che fare se si formano dei grumi? se non setacciate correttamente la farina o non mescolate continuamente e nello stesso verso quando la crema pasticcera è sul fuoco, possono presentarsi dei grumi. In gergo da pasticcere, si dice che la crema è “impazzita”. Se vi trovate in questa situazione bisogna toglierla immediatamente dal fuoco e setacciata utilizzando un colino a maglie strette. Potete poi pressarla utilizzando semplicemente il dorso di un cucchiaio. 

● Utilizzare solo ingredienti freschi: consiglio vivamente di utilizzare per la vostra crema solo ingredienti rigorosamente freschi, sinonimo di qualità per la preparazione che volete ottenere. Quindi, usate uova fresche da allevamento a terra e all’aperto, latte intero non a lunga conservazione e vaniglia in bacca.

trucchi crema pasticcera perfetta

Come ottenere la giusta consistenza: per addensare potete usare farina, fecola, maizena, amido di riso. Io personalmente non uso la farina, per evitare un aspetto più opaco, meno lucido. Inoltre, maizena e amido di riso aiutano ad evitare la formazione di grumi, perché si amalgamano meglio con il latte.

● Come raffreddare la crema pasticcera correttamente: per raffreddare la crema consiglio di metterla in un contenitore tipo pirofila, basso ma largo. Mescolatela un poco, subito dopo averla trasferita, per mantenere la sua lucidità.

● Come usare il latte:  potete usare sia il latte caldo, come ho spiegato nella ricetta iniziale, che freddo. Non cambia il risultato finale, solo aggiungerete la vaniglia o altri aromi (come la scorza di limone) direttamente nel composto.

● Evitare che la crema pasticcera sappia troppo di tuorlo d’uovo: se la vostra crema pasticcera sa troppo di tuorlo significa che è stata scaldata troppo, oltrepassando il limite degli 85 gradi. Consiglio, per scongiurare questo inconveniente, l’utilizzo di un termometro da cucina. 

Ultimo consiglio: Come conservare la crema pasticcera

Potete conservare la vostra crema pasticcera in frigo per due o tre giorni, travasandola in un contenitore ermetico (o un recipiente che coprirete con pellicola alimentare) dopo che si è completamente raffreddata. Nel caso usiate la pellicola alimentare, ricordatevi di tenerla a contatto con la crema per evitare la formazione di una crosticina superficiale.

Invece, non consiglio il congelamento. 
Provate anche: la migliore crema pasticcera bimby e crema pasticcera veloce e leggera con un solo uovo intero.

Conoscevate già questi trucchi e consigli per ottenere una crema pasticcera perfetta?

Fatemi sapere nei commenti, ogni ulteriore suggerimento o parere sarà apprezzato!

Condividi con gli amici…

2 commenti su “Crema pasticcera: trucchi e consigli per un risultato perfetto”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.