Pollo all’arancia – la ricetta particolare che ti stupirà

Oggi vediamo insieme come fare il:

Pollo all’arancia

Questo piatto è fuori del comune, buono e delicato. Durante la lunga cottura il dolce dell’arancia e dello zucchero con il sentore agro dell’aceto si combinano con la carne, mentre l’aggiunta finale di altri aromi, assicura al piatto un risultato raffinato e intrigante. In questa ricetta è stata semplificata la preparazione, in modo che possa essere fatta anche da chi non ha grande esperienza in cucina.

Pollo all’arancia

Chef: Piero Benigni
Il pollo l’avrai mangiato in mille modi, ma così sicuramente no. Una ricetta sfiziosa ed originale che conquisterà anche i palati più raffinati.
5 da 6 voti
Stampa Salva Pin Condividi su Facebook
Preparazione 30 min
Cottura 1 h
Tempo totale 1 h 30 min
Portata Secondi piatti
Cucina Italiana
Porzioni 3 Persone
Calorie 218 kcal

Ingredienti  

Cosa occorre per fare il pollo all’arancia

  • 800 g pollo
  • 6 cucchiai aceto
  • 3 foglie salvia medie
  • 1 rametto rosmarino
  • 1 cucchiaio zucchero di canna
  • 3 cucchiai olio di oliva
  • q.b. sale pepe e paprika dolce o piccante
  • 2 cucchiai cognac o altro liquore
  • 500 ml brodo vegetale o di pollo
  • 2 arance bionde medie
  • 1 bicchiere vino bianco secco 200 ml

Prima di continuare, ti ricordo che è disponibile, per ricevere le notifiche delle nostre ricette, il canale Telegram, cliccando qui oppure il gruppo Whatsapp, cliccando qui. Unisciti anche tu per non perdere le ultime novità.

Puoi anche riceverle via email, iscrivendoti gratis alla nostra Newsletter.

Preparazione della ricetta
 

Come fare il pollo all’arancia

  • Preparate mezzo litro di brodo vegetale o di pollo e tenetelo in caldo.
  • Fate a pezzi non grandi il pollo ed eliminate gli accumuli di pelle o grasso.
  • Lavate, asciugate e tagliate a lunghe strisce la scorza delle due arance, cercando di prendere il meno possibile della pellicola bianca sottostante, che è alquanto amara.
  • Fatele a striscioline molto sottili. Spremete le arance e mettete in una ciotolina 2 cucchiai di succo, aggiungete 2 cucchiai di cognac o altro liquore secco tipo rum o whisky e un buon pizzico di paprika, a vostro piacere dolce o piccante, poi mettete da parte per la fine cottura.
  • In un’altra ciotolina mischiate il restante succo con 6 cucchiai di aceto, che potrà essere di vino rosso o un comune balsamico da cucina. Personalmente suggerisco metà dell’uno e metà dell’altro.
  • Aggiungete il cucchiaio di zucchero e mischiate per farlo sciogliere.
  • Mettete 3 cucchiai di olio Extra vertigine in una buona padella antiaderente da 28 cm, fate scaldare e aggiungete i pezzi di pollo dopo averli salati e pepati.
  • Unite 3 foglie di salvia e un rametto di rosmarino spezzato in due. Rosolate bene per diversi minuti il pollo da tutte le parti, fino a che non prenda un bel colore, poi sfumate con il vino.
  • Alzate la fiamma e fate evaporare l’alcol, quindi bagnate col mix di succo, zucchero e aceto.
  • Aggiungete le striscioline di scorza e versate un bicchiere di brodo caldo.
  • Coprite quasi del tutto e iniziate la cottura a fuoco dolce, col liquido che deve solo sobbollire. Ogni tanto rimestate, girate i pezzi, bagnateli col fondo di cottura e proseguite sempre con la padella coperta quasi del tutto.
  • Quando il fondo si asciuga troppo, bagnate con altro brodo e, se lo finite, con acqua calda.
  • Ogni tanto girate i pezzi. Non si può dire quanto durerà la cottura perché molto dipende dalla natura del pollo, ma sarà di circa un’ora.
  • Alla fine dovrete avere abbastanza fondo di cottura e le carni dovranno essere tenerissime, con petto e coscia che si fanno bucare bene da una forchetta.
  • A questo punto assaggiate un pezzettino di carne e, se necessario, mettete a punto di sale e pepe.
  • Versate il succo mischiato con cognac e paprika, irrorateci il pollo.
  • Scoprite, alzate un po’ la fiamma e fate restringere fino ad avere il fondo di cottura denso, ma sufficiente per essere versato sui pezzi quando li servirete, caldi e accompagnati da insalata verde.

Consigli

  • La preparazione del piatto è facile e spiegata in dettaglio, ma si raccomanda di osservare le quantità indicate e le istruzioni. Potete farlo con un pollo spezzato o volendo con le sole cosce, ma non sono adatti i comuni “petti di pollo”, che hanno carne diversa e cottura assai breve. Le arance devono essere con buccia edibile e di media misura, meglio se bionde, con un peso di 350-400 g in tutto. Di succo ne servono circa 250 ml.

Conservazione

  • Il pollo all’arancia si conserva 2 giorni in frigo e si può congelare, per una durata di 3 mesi, nel freezer.

TI POTREBBERO PIACERE…

straccetti di pollo al limone

cosce di pollo disossate al forno

petto di pollo all’arancia

Condividi con gli amici…

2 commenti su “Pollo all’arancia – la ricetta particolare che ti stupirà”

Lascia un commento

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.